Arrampicata

Via Multicolor

  • Difficoltà/difficult: 7a
  • Dislivello/ascent: 280mt
  • Esposizione/orientation:
  • Componenti/members: Daniele Geremia, Fulvio Trentini e Santiago Padros

Desc. approccio/approach: Da Forno di Zoldo, seguire la Val Pramper e parcheggiare in località Pian della Foppa; da qui seguire la valle fino a località Palui dove si incrocia il sentiero dell’anello Zoldano ( indicazioni Col del Michiel) ; seguirlo fino ad incontrare la parete sulla sinistra (45 minuti dal Parcheggio).

Desc. itinerario/tour: VEDI FOTO

Desc. discesa/descent: In corda doppia

Commento/comment: Sono passato innumerevoli volte in Val Pramper; scalare su ghiaccio, sciare, accompagnare clienti ed amici, ma tutto si svolge nel lato idrografico di destra mentre nella parte sinistra si stagliano circa 300 metri di parete dimenticati il “Petorgnon”. Pensavo non fosse ma stata salita per la scarsa qualità della roccia, allora mi decisi ad assaggiare questa parete armato di trapano con il mio amico Fulvio. Aprimmo i primi tre tiri su roccia nera compatta, non sembrava nemmeno Dolomia, e da li capii che avevo una parete vicino a casa, completamente vergine su cui divertirmi nell’apertura di vie dal basso. La seconda parte della parete cambia inclinazione, quindi dopo quattro tiri in placca la parete comincia a strapiombare di circa 20 gradi e nel mezzo della parete con enorme sorpresa vediamo incisa una fessura di circa 30 metri quasi perfetta; decisi allora di lasciarla immacolata e senza utilizzare Bolt perché sarebbe stato un sacrilegio “spittarla”. Alla fine di questa fessura atletica si scala su roccia grigia a buchi per poi giungere alla fine su un pulpito che offre un belvedere sutura la valle. Via aperta con utilizzo di bolts ad eccezione di un tiro in fessura che è stato lasciato pulito. La via si sviluppa su placche di Dolomia compatta per poi seguire su una parete leggermente strapiombante, il posto offre molte possibilità per l’apertura di nuove vie d’arrampicata. Ringrazio i compagni Fulvio Trentini e Santiago Padros; ed un ringraziamento per Tuttosport Longarone e Salewa per il materiale fornito. Questa via spero sia d’auspicio per incoraggiare arrampicatori nel frequentare anche queste zone ed ingaggiarsi nell’apertura di nuove vie; Buona Scalata! Geremia Daniele Guida Alpina

Ulteriori informazioni?

Contattaci subito